Luoghi

Il faro di Sambro e Joshua Slocum

English: Sambro Island, near Halifax, Nova Sco...

Isola di Sambro, Nuova Scozia (Photo credit: Wikipedia)

Tra i 935 “luoghi storici” del paese con “la foglia d’acero”, 158 sono amministrati dai parchi nazionali e quindici fari sono dichiarati monumenti storici. Il faro dell’isola di Sambro è uno di questi. Piccola isola di pochi km quadrati, pianeggiante e deserta che si trova a sud est dell’entrata della baia di Halifax, in Nuova Scozia. Il primo tentativo di finanziarlo fu fatto dagli amministratori coloniali nel 1752, indicendo una lotteria che però non portò risultati soddisfacenti.

English: Sambro Island Lighthouse, near Halifa...

Il faro dell’Isola di Sambro (Photo credit: Wikipedia)

I lavori cominciarono nell’autunno del 1758 e furono ultimati nel novembre 1758 mentre veniva allestito un fuoco temporaneo. Il primo guardiano quando la costruzione fu terminata nel 1759, fu Joseph Rous. Fino al 1870 venivano usati cannoni come segnali di nebbia, almeno, fino a quando quando venne installato un corno da nebbia a vapore. Il faro è stato nel tempo testimone di diversi naufragi ma la sua luce segnò anche il punto di partenza di Photo Credit: Wikimediaper il suo viaggio intorno al mondo nel 1895, “ho guardato la luce, dopo che il chiarore si era disperso da est, e ho cominciato a navigare nel mare illimitato”. Il faro è alto 22 piedi in più dal 1906, quando furono istallate due luci supplementari. Per lungo tempo ha funzionato ad acetilene mentre le attuale bande rosse sono state aggiunte nel 1908 per rendere la torretta più evidente in contrasto con la neve. Il faro è stato dichiarato sito di interesse storico nazionale dal 1937 (44°26’16.60”N-63°33’54.62”W), alto 82 metri è una torre ottagonale in muratura rivestita di scandole di legno. Nel 1966, la luce di Fresnel di primo ordine, ora conservata nel museo marittimo dell’Atlantico di Halifax, é stato sostituita da una luce elettrica rotante, visibile a 24 miglia. Il faro è stato spento nel 1988 ed attualmente non è abitato. Dopo l’uragano Juan del 2003, che aveva danneggiato la casa dei guardiani e il corno da nebbia e le connesse numerose polemiche tra la protezione del litorale canadese e diverse associazioni, nel 2008 è stato attivato un sistema ad alimentazione solare sufficiente sia per la luce che per la sirena da nebbia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...