Luoghi

Il faro di Belle Tout a Beachy Head, Sussex, Inghilterra

di Annamaria “Lilla” Mariotti

Beachy Head è un promontorio che si protende in mare tra Eastbourne e Birling Gap, nella contea del Sussex orientale, lungo la costa meridionale d’Inghilterra. Si trova al di sopra di quelle che vengono abitualmente chiamate le bianche scogliere di Dover, che in realtà si estendono per molti chilometri e scendono a picco sul mare, e che in quella particolare zona si elevano a 162 metri sul Canale della Manica. Beachy Head è una zona di una bellezza incredibile, con quel muraglione bianco al di sotto di verdi prati, tanto che viene considerato uno delle più belle località dell’intero Regno Unito. Purtroppo questa zona ha anche un triste primato: quello dei suicidi.

Beachy Head map (Photo credits: Wikipedia)

Beachy Head map (Photo credits: Wikipedia)

Il bianchissimo gesso di quelle scogliere si è formato durante un periodo d 30 milioni di anni, tra 95 e 65 milioni di anni fa, quando la zona era bagnata da un caldo mare subtropicale. Le conchiglie di migliaia di molluschi marini hanno formato degli strati, rendendo la roccia molto dura e bianca. Queste rocce si sono poi sollevate a causa del movimento continentale e la conseguente erosione e hanno raggiunto l’aspetto che hanno oggi. Beachy Head è una zona di una bellezza mozzafiato ed è considerata una delle più bella di tutto il Regno Unito.

Beachy Head (Photo credits: Wikipedia)

Beachy Head (Photo credits: Wikipedia)

A causa della pericolosità di quelle acque e ai molti naufragi fino dal 1691 vennero inoltrate richieste per la costruzione di un faro in cima alla roccia ma fu solo nel 1828 che un faro di legno venne eretto sopra la scogliera, in una zona chiamata Belle Tout, da cui il faro prese il nome. Immediatamente ci si rese conto quanto fosse importante quel faro, tanto che in breve tempo un faro in muratura sostituì quello in legno. Il nuovo faro fu costruito nel 1832 e la zona fu scelta con molta cura in modo che la sua luce fosse visibile per 20 miglia.

Belle Tout (Photo credits: Wikipedia)

Belle Tout (Photo credits: Wikipedia)

Tuttavia questo bel faro dovette soccombere alle forze della natura. La nebbia lo rendeva spesso invisibile e in più l’erosione della falesia lo metteva in pericolo di crollo. Nel 1902 Belle Tout fu dismesso quando un faro a righe bianche e rosse, cui venne dato lo stesso nome, iniziò a operare alla base della scogliera.

A questo punto iniziarono le traversie per il vecchio faro. Nel 1903 la Trinity House lo cedette a dei privati e da allora cambiò diversi proprietari, finché nel 1923 fu acquistato da un chirurgo, Sir James Purves-Stewart che lo trasformò in abitazione privata. Questo durò fino alla seconda guerra mondiale, quando il proprietario, a causa della posizione del faro, fu obbligato ad abbandonarlo e a trasferirsi altrove. Il faro rimase chiuso e durante la guerra le truppe Canadesi di stanza in quella zona decisero di usarlo per fare il tiro al bersaglio, causando vari danni.

Nel 1948 Sir James decise di offrire la costruzione alla Municipalità di Eastbourne che l’accettò solo per la sua importanza storica ma in seguito, nel 1956, venne data in affitto a un certo Dr. Edward Cullinan Revill il quale effettuò dei lavori di ristrutturazione sull’edificio installando una fossa settica, collegando l’impianto elettrico e l’acqua. Di nuovo nel 1962 il faro fu venduto e cambiò diversi proprietari, finché nel 1986 fu acquistato dalla BBC che lo utilizzò come location per la realizzazione di un film. In realtà la posizione di questo faro era talmente suggestiva che anche in passato era stato usato per altri film.

Belle tout (Credits: Rob Wassell)

Belle tout (Credits: Rob Wassell)

Nel 1996 Belle Tout fu acquistato da Mark e Louise Roberts che lo trasformarono in residenza privata, finché nel 1999, a causa della continua erosione della scogliera che metteva in pericolo la costruzione, il faro dovette essere spostato di 17 metri all’interno. Questo fu reso possibile grazie all’impressionante lavoro di ingegneria di Abbey Pynford. I Roberts rimasero ancora nel faro ma nel 2007 lo misero in vendita per un prezzo di base di 850,000 sterline. In quello stesso anno Rob Wassel fondò la Belle Tout Lighthouse Preservation Trust per poter raccogliere fondi necessari per l‘acquisto del faro e trasformarlo in un’attrazione turistica e un Bed and Breakfast. Tuttavia, nonostante un certo successo iniziale, alla fine l’associazione nel 2008 dovette soccombere e il faro fu acquistato dalla Belle Tout Lighthouse Society di Beachy Head che nel 2009 restaurò il faro, riportandolo all’antico splendore. Finalmente nel marzo 2010 Belle Tout, trasformato in Bed and Breakfast, aprì le porte ai primi ospiti.

Ora è un paradiso per chiunque volesse trascorrere una vacanza in un vecchio faro, con una lunga storia, in una delle più suggestive località del sud dell’Inghilterra.

Annunci

One thought on “Il faro di Belle Tout a Beachy Head, Sussex, Inghilterra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...